Anello Blu – Sentiero Buzzati con salita al monte Sperone

Tutti gli itinerari ad anello proposti sono indicativi, l’escursionista appassionato può creare altri percorsi, utilizzando le varie tracce di collegamento indicate.

La segnaletica di questo percorso è in corso di rifacimento ed è di colore Bleu.

Dislivello in salita compreso il Monte Sperone 920 m.

Il livello di difficoltà di questo percorso è Escursionistico, e, solo nella parte finale di accesso alla vetta del Monte Sperone diventa per Escursionisti Esperti in quanto sono richiesti assenza di vertigini e passo sicuro.

La partenza è prevista dalla località Susin, in prossimità dell’Ex Albergo Doglioni, diventato in epoca più recente Park Hotel Sospirolo, e attualmente dismesso, si sale un primo tratto su strada asfaltata, per lasciarla dopo una vecchia cabina di energia elettrica, per imboccare un largo sentiero sulla destra che, via via si fa sempre più ristretto fino a giungere nuovamente ad un nucleo abitato (Case Locatei), si riprende la strada asfaltata fino alla località “La Radis” dove troviamo una fontanella, con acqua potabile per un lungo periodo dell’anno, si prosegue sulla mulattiera principale, per lasciarla, a favore di una mulattiera che scende verso destra con rampa in cemento, diversamente, per chi desidera salire al monte Sperone, si continua sulla mulattiera principale fino al parcheggio in località Staol dei Dori.

Scegliendo la rampa in cemento in discesa si imbocca la strada tagliafuoco di recente costruzione, che dovrà essere percorsa fino ad un bel crocefisso posto sulla destra, dal quale parte un evidente sentiero che scende fino alla località Casera Osa e successivamente Casera Selle, luoghi in cui si possono ammirare dei pregevoli muri a secco nonché alcuni resti di vecchie casere ora, in parte, abbandonate, il sentiero prosegue sempre in discesa ed in falsopiano fino a riprendere una strada asfaltata che ci porterà, prima ad ammirare la chiesa Arcipretale di Sospirolo e successivamente il bosco comunale che verrà completamente attraversato su comoda e ampia mulattiera. Giunti in piazza Lexy, al centro di Sospirolo, si prenderà direzione per la chiesetta di San Lorenzo da dove, seguendo un breve tratto del sentiero delle chiesette pedemontane si rientra sulla strada asfaltata ed in breve al punto di partenza in località Susin.

Per chi, intende salire fino al monte Sperone, dallo staol dei Dori, ( parcheggio ) da dove ci eravamo fermati, si prende l’evidente mulattiera con direzione Ovest per poi dirigersi subito a destra su largo sentiero con indicazione, da qui si sale seguendo la traccia principale fino al bivio del Col de le Cavale dove sono visibili le indicazioni per il Col del Dof (traccia più pendente) e Monte Sperone, da qui si prosegue per traccia sicura fino alla forcella Pradel da dove è possibile un primo scorcio sul lago del Mis e i Monti del Sole, la traccia prosegue con direzione Nord-Est,e si fa più ripida risalendo il crinale dell’anticima la aggira, facendosi meno pendente, fino al tratto di cresta. Qui è necessaria la massima attenzione in quanto il sentiero risulta esposto, su ambo i versanti della Valbelluna, e della Valle del Mis e Falcina. La cima è ormai vicina, alla base della Croce è custodito il libro di vetta. Il rientro avviene per la via di salita.

 

Estremi sentiero blu.

 

POINT(736909.8 5113859.9 472.7)

POINT(736778.3 5115831.2 1232.1)

Distanza 3D = 10650.49m

--- Quota Inizio = 472.73m Fine = 1232.10m

 

Menu Utente

depaoladesign.com